Press "Enter" to skip to content

Tag: Romanzo di formazione

Padri e Figli. Di I. S. Turgenev.

        

Arcàdij Kirsanov è un neolaureato. Egli torna a casa, dove l’aspettano il padre Nikolaj Petrovic e lo zio Pavel. Ma non è solo. Arcàdij è accompagnato dal suo amico e mentore Evgénij Vasìl’ev Bazàrov. Costui è un “nichilista”, com’egli stesso si definisce. Il romanzo narra la storia di un’amicizia, quella tra Arcàdij e Bazàrov, ma anche i rapporti intimi e familiari tra “Padri e figli”, tra una generazione e un’altra.

Dalla foce alla sorgente. Australi A..

a cura di Giangiuseppe Pili                                       www.scuolafilosofica.com

Spartaco, un bambino delle scuole elementari, fa amicizia con Francesco, il fratellino di Sandra, una ragazza che aiuta la madre di Spartaco nel ricamo. Inizialmente, Spartaco vorrebbe giocare con il suo gruppo di amichetti, libero di andare con loro in campagna nella quale la fantasia si concretizzava in mille modi: trovando armi lasciate in omaggio dalla seconda guerra mondiale, vedendo paesaggi bellissimi e esplorando piccole grotte. Ma, dopo aver vinto la propria rabbia e aperto un varco nell’animo timido di Francesco, Spartaco vive un’intensa storia di amicizia. I due ragazzi vivono i drammi della vita con gli occhi dell’infanzia: la morte del loro gatto, Respiro; la tragica fine della madre di Francesco; l’ipocrisia e la repressione del mondo degli adulti.