Press "Enter" to skip to content

Cronologia dell’Impero Romano

2500 ca. Migrazione in Italia di Latini e Siculi.

1500 ca. Penetrazione di migrazioni indoeuropee.

1500 ca. Civiltà delle terramare.

1000 ca. Inizio dell’età del ferro.

1000-900 ca. Civiltà villanoviana.

1000-800 ca. Insediamenti sui sette colli di Roma.

900-400 ca. Espansione e predominio degli Etruschi nell’Italia centrale.

753 Data della fondazione di Roma (21 aprile) secondo la cronologia di Varrone.

753-510 Roma monarchica governata da sette re.

753-717 Romolo.

715-673 Numa Pompilio.

672-641 Tullo Ostilio.

640-617 Anco Marzio.

616-579 Tarquinio Prisco.

578-535 Servio Tullio.

534-510 Tarquinio il Superbo.

509 Bruto e Collatino consoli a Roma: istituzione della repubblica.

508 primo trattato di alleanza tra Roma e Cartagine.

494 Secessione della plebe sul Monte Sacro e Menenio Agrippa: istituito il tribunato della plebe.

493 Foedus Cassianum: nascita del trattato di alleanza tra Romani e Latini.

451-450 Leggi delle XII tavole, stilate dai Decemviri.

449-431 Guerre di Roma contro Equi, Volsci e Sabini.

445 Lex Canuleia: permessi matrimoni fra patrizi e plebei.

444 Istituzione della carica di tribuno militare con potere consolare.

405-396 Assedio di Veio, concluso grazie all’azione di Furio Camillo.

390 Battaglia sull’Allia. Brenno, alla guida dei Galli, saccheggia Roma.

367 Leges Licinae-Sextiae: anche i plebei possono accedere al consolato.

366 Eletto il primo console plebeo.

351 Eletto il primo censore plebeo.

348 Rinnovamento del trattato con Cartagine.

343-341 Prima guerra sannitica.

341-338 Guerra latina e scioglimento della lega latina basata sul Foedus Cassianum.

337 Eletto il primo pretore plebeo.

326-304 Seconda guerra sannitica.

321 Forche Caudine.

326 Lex Poetelia Papiria: abolita la schiavitù per debiti.

312 Riforme di Appio Claudio Cieco.

301 Lex Ogulnia: i plebei sono ammessi ai collegi sacerdotali dei pontefici e degli auguri.

298-290 Terza guerra sannitica.

295 Roma sconfigge gli alleati italici a Sentino.

282-272 Guerra contro Taranto e Pirro, re dell’Epiro.

280 Vittoria di Pirro a Eraclea.

279 Vittoria di Pirro ad Ascoli Satriano.

278-275 Spedizione di Pirro in Sicilia.

275 Vittoria dei Romani a Malevento, da allora ribattezzata Benevento.

275 Pirro ripiega in Epiro.

272 Resa di Taranto.

270 Presidio militare romano a Reggio.

264-241 Prima guerra punica.

264-263 Roma conquista Messina e Agrigento. Siracusa, sotto Ierone II, passa dalla parte dei Romani.

260 Vittoria navale romana a Milazzo sotto la guida di Caio Duilio.

259 I Romani occupano la Corsica.

256-255 Spedizione in Africa e cattura di Attilio Regolo da parte cartaginese.

241 Vittoria navale romana alle isole Egadi sotto la guida di Caio Lutazio Catulo: Roma occupa tutta la Sicilia.

238 Conquista della Sardegna da parte di Roma.

237 Amilcare Barca opera in Spagna per ricostruire il dominio cartaginese.

229 Muore Amilcare Barca: prosegue la sua politica in Spagna il genero Asdrubale.

229-228 Prima guerra illirica.

227 Sicilia prima, Sardegna e Corsica poi diventano province romane.

226 o 225 Accordo dell’Ebro tra Cartagine e Roma: l’Ebro segna il confine delle rispettive zone di influenza. Roma, comunque, stringe un’alleanza con Sagunto, nella zona di influenza cartaginese.

225-222 Guerra contro i Galli: vittoria romana a Casteggio (Clastidium) nel 222.

222-219 Conquista di Mediolanum e fondazione delle colonie padane di Piacenza e Cremona.

219 Seconda guerra illirica.

218-201 Seconda guerra punica.

218 Battaglie del Ticino e della Trebbia.

217 Battaglia del Trasimeno.

217 Quinto Fabio Massimo detto Cunctator (il temporeggiatore) nominato dittatore.

216 Disfatta romana di Canne: muoiono anche i consoli Lucio Emilio Paolo e Caio Terenzio Varrone.

216 Capua, seguita da molti popoli dell’Italia meridionale, si ribella a Roma.

212 Annibale occupa Taranto, con l’eccezione dell’acropoli, dove resiste una guarnigione romana.

212-211 Roma assedia e conquista Siracusa: i soldati romani uccidono Archimede.

211-210 Resa di Capua e sua dura punizione da parte di Roma.

209 In Spagna i Romani, guidati da Publio Cornelio Scipione, espugnano Nova Carthago (Cartagena).

207 Asdrubale, fratello di Annibale, è sconfitto e ucciso al Metauro.

205 Scipione eletto console.

204 L’esercito romano sbarca in Africa.

203 Annibale è richiamato in Africa.

202 Publio Cornelio Scipione sconfigge Annibale a Zama e per questo riceverà l’appellativo di Africano.

201 Stipulazione della pace.

215-205 Prima guerra macedonia.

215 Filippo V di Macedonia si allea con Annibale.

205 Stipulata la pace di Fenice tra Roma e Filippo V.

200-196 Seconda guerra macedonica.

197 Vittoria romana su Filippo V a Cinoscefale.

196 Tito Quinzio Flaminino proclama libere le città greche.

200-151 Guerre contro i Galli e i Liguri.

195 Annibale si rifugia alla corte di Antioco III.

192-188 Guerra siriaca.

191 Antioco III sconfitto alle Termopili da Manio Acilio Glabrione.

189 Lucio Cornelio Scipione sconfigge Antioco III a Magnesia sul Sipilo.

188 Pace di Apamea.

186 Decreto del senato sui baccanali (Senatusconsultus de Bacchanalibus).

184 Processo contro Publio Cornelio Scipione.

184-183 Censura di Catone.

183 Morte di Scipione l’Africano e suicidio di Annibale.

179 Morte di Filippo V di Macedonia e salita al trono di Perseo.

171-168 Terza guerra macedonica.

168 Lucio Emilio Paolo sconfigge Perseo a Pidna.

149-146 Terza guerra punica: Publio Cornelio Scipione Emiliano piega Cartagine dopo tre anni di assedio.

148 La Macedonia diventa provincia romana.

147-139 Insurrezione di Viriato in Spagna.

146 Distruzioni di Cartagine a opera di Scipione Emiliano e di Corinto a opera di Lucio Mummio.

140-132 Prima guerra servile in Sicilia.

133 Distruzione di Numanzia a opera di Publio Cornelio Scipione Emiliano.

133 Alla sua morte, il re di Pergamo, Attalo III, lascia il suo regno in eredità a Roma.

133 Tribunato della plebe e uccisione di Tiberio Gracco.

129 Morte improvvisa e in circostanze misteriose di Scipione Emiliano.

123-121 Tribunati della plebe e morte di Caio Gracco.

113-101 Calata di Cimbri e Teutoni dal nord Europa.

113 il console Gneo Papirio Carbone è sconfitto dai Cimbri in Illiria o nel Norico.

109 Il console Marco Giunio Silano è sconfitto dai Cimbri.

109 nuova sconfitta romana a opera dei Cimbri presso Arausio (Orange).

102 sconfitta dei Teutoni ad Aquae Sextiae per opera di Caio Mario.

101 sconfitta dei Cimbri ai Campi Raudii, presso Vercelli, per opera di Caio Mario.

111-105 Guerra contro Giugurta.

107 Primo consolato di Mario.

104-101 Seconda guerra servile in Sicilia.

104 Secondo consolato di Mario e riorganizzazione dell’esercito.

103-101 Terzo, quarto e quinto consolato di Mario. Alleanza politica tra Mario, Saturnino e Glaucia.

100 Sesto consolato di Mario. Uccisione di Saturnino e Glaucia.

96 Alla sua morte, il re di Cirene, Tolomeo Apione, lascia il suo regno in eredità a Roma.

93 Mitridate, re del Ponto, si allea con il re di Armenia, Tigrane, e invade la Cappadocia.

92 Silla, propretore in Asia, scaccia Mitridate e avanza fino all’Eufrate.

91 Tribunato e uccisione di Marco Livio Druso.

91-89 Guerra sociale.

90 Con la Lex Iulia viene concessa la cittadinanza romana agli alleati latini fedeli o a quelli che avevano già deposto le armi.

88-85 Prima guerra contro Mitridate VI, re del Ponto.

87 Silla in oriente contro Mitridate VI.

86 Presa e saccheggio di Atene da parte di Silla.

86 Silla sconfigge Mitridate prima a Cheronea, poi a Orcomeno.

85 pace di Dardano.

88 Leggi del tribuno della plebe Sulpicio Rufo. Silla prende Roma.

86 Mentre Silla è in Oriente, Mario prende Roma e avvia liste di proscrizione.

86 Settimo consolato e morte di Mario.

84 Uccisione di Cinna.

83-81 Seconda guerra mitridatica.

83-82 Guerra civile: vittoria di Silla alla porta Collina.

82 Liste di proscrizione da parte dei sillani.

82-81 Dittatura di Silla (dictator legibus scribundis et rei publicae consituendae) e sue riforme istituzionali.

79 Deposizione della dittatura e ritiro a vita privata da parte di Silla, che poco dopo muore (78).

79-72 Guerre di Quinto Metello Pio e Gneo Pompeo in Spagna contro Sertorio.

76 Pompeo porta nuove truppe in Spagna.

72 Sertorio è ucciso a tradimento dal suo luogotenente, Perperna.

75 La Cirenaica, lasciata in eredità da Tolemeo Apione nel 96, diventa provincia romana.

74 Alla sua morte, il re di Bitinia, Nicomede IV, lascia il suo regno in eredità a Roma.

74-63 Terza guerra mitridatica.

69 Mitridate, sconfitto, fugge a Tigranocerta, presso il re d’Armenia Tigrane II. Lucullo assedia ed espugna Tigranocerta.

68 Ammutinamento delle truppe di Lucullo.

67 Lucullo sostituito da Manio Acilio Glabrione.

66-63 Lex Manilia: Pompeo sostituisce Lucullo nella guerra contro Mitridate e lo sconfigge a Nicopoli.

73-71 Rivolta di Spartaco, domata da Marco Licinio Crasso.

70 Consolato di Pompeo e Crasso.

70 Abolizione della costituzione sillana.

68 Spedizione di Quinto Cecilio Metello contro i pirati.

67 Lex Gabinia: Pompeo debella la piaga della pirateria.

66 Quinto Cecilio Metello conquista Creta, che sarà resa provincia romana. Da ciò riceverà l’appellativo di Cretico (65).

65 Primo tentativo di congiura da parte di Catilina.

64 La Bitinia e il Ponto diventano province romane.

63 Cesare pontefice massimo.

63 Consolato di Cicerone e congiura di Catilina.

62 I catilinari sono sconfitti a Pistoia: Catilina muore sul campo.

62 Pretura di Cesare.

60 Primo triumvirato: accordo privato tra Cesare, Pompeo e Crasso.

59 Consolato di Cesare. Pompeo sposa Giulia, giovane figlia di Cesare.

58-51 Campagne di Cesare in Gallia e in Britannia.

58 Esilio di Cicerone.

57 Rientro di Cicerone dall’esilio.

56 Convegno di Lucca: rafforzato il triumvirato.

55 Consolato di Pompeo e Crasso.

54 Muore Giulia, moglie di Pompeo e figlia di Cesare.

53 Sconfitta e morte di Crasso a Carre per opera dei Parti.

52 Assassinio di Clodio, da parte dei seguaci di Milone. I clodiani incendiano la curia. Pompeo è nominato consul sine collega.

50 Rientro di Cesare dalla Gallia.

49 Cesare vuole candidarsi al consolato per il 49, ma gli optimates cercano in tutti i modi di impedirglielo.

49-46 Guerra civile.

49 Cesare sconfigge i Pompeiani a Ilerda, in Spagna.

48 Cesare prima assedia Pompeo a Durazzo, in Epiro, poi lo sconfigge a Farsalo, in Tessaglia.

48 Pompeo è ucciso a tradimento in Egitto, per ordine di Tolomeo XIII.

48 Cesare non appoggia Tolomeo XIII, ma la sorella Cleopatra.

48-47 Guerra alessandrina.

47 Farnace, figlio di Mitridate, cerca di ricostituire il regno del Ponto: Cesare lo sconfigge a Zela.

46 Cesare sconfigge i Pompeiani in Africa, a Tapso. Suicidio di Catone a Utica, per questo detto l’Uticense.

46 La Numidia diventa provincia romana.

45 Cesare sconfigge i Pompeiani in Spagna, a Munda.

45 Cesare adotta e nomina erede il pronipote Caio Ottavio, che riceverà il nome di Caio Giulio Cesare Ottaviano (44).

44 Assassinio di Cesare (Idi di marzo).

43 Battaglia di Modena: Antonio è sconfitto da Ottaviano e dai consoli Irzio e Pansa.

43 Secondo triumvirato, riconosciuto ufficialmente dalla Lex Titia: Ottaviano, Antonio e Lepido.

43 Liste di proscrizione e morte di Cicerone, per volere di Marco Antonio.

42 Battaglia di Filippi: morte di Bruto e Cassio.

41-40 Guerra di Perugia: il console Lucio Antonio, fautore di Marco Antonio, è assediato da Ottaviano.

40 Trattato di Brindisi: tutto l’Occidente a Ottaviano, l’Oriente ad Antonio, l’Africa a Lepido.

39 Accordo di Miseno: riconosciuto a Sesto Pompeo il controllo di Sicilia, Sardegna e Corsica.

38-36 Guerra contro Sesto Pompeo.

37 Accordo di Taranto.

36 Sesto Pompeo è sconfitto a Nauloco da Marco Vipsanio Agrippa, stretto collaboratore di Ottaviano.

36-34 Spedizione di Antonio contro i Parti.

35 Morte di Sesto Pompeo.

35-34 Spedizione di Ottaviano nell’Illirico.

32 Ottaviano muove contro Cleopatra.

31 Battaglia di Azio.

30 Morte di Antonio e Cleopatra.

27 Ottaviano riceve il titolo di Augusto.

27 a.C.-14 d.C. Principato di Augusto.

27 a.C. Ottaviano riceve dal Senato il titolo di Augusto.

25 Spedizione contro i Salassi.

24-22 Riforma dei poteri attribuiti ad Augusto.

19 Definitivo assoggettamento della Spagna.

16 Spedizione contro i Taurisci.

15 Spedizione in Rezia.

12-9 Spedizione contro i Salassi.

9 Morte di Druso.

8-7 Spedizione di Tiberio in Germania.

4-5 d.C. Spedizione di Tiberio in Germania.

6 Guerra contro i Marcomanni.

6-9 Rivolta in Pannonia e Dalmazia.

9 Sconfitta e morte di Varo a Teutoburgo.

10-11 Spedizioni di Tiberio in Germania.

14-37 Principato di Tiberio.

14-16 Spedizioni di Germanico in Germania.

17-24 Rivolta di Tacfarinate.

19 Morte di Germanico.

26 Tiberio lascia Roma per Capri.

31 Seiano cade in disgrazia.

37-41 Principato di Caligola.

41-54 Principato di Claudio.

41-42 Rivolta in Mauritania.

42 Costruzione del nuovo porto di Ostia.

43 Espansione delle conquiste in Britannia.

54-68 Principato di Nerone.

55 Morte di Britannico.

59 Assassinio di Agrippina.

60 Rivolta di Boudicca.

64 Incendio di Roma e persecuzione contro i cristiani.

65 Congiura dei Pisoni: morte di Seneca, Lucano, Petronio.

66-70 Rivolta in Giudea.

68-69 Principati di Galba, Otone e Vitellio.

68-69 Principato di Vespasiano.

70 Presa di Gerusalemme: Tito distrugge il Tempio e si assiste alla diaspora degli ebrei.

79-81 Principato di Tito.

79 Eruzione del Vesuvio: distrutte Pompei, Ercolano e Stabia.

81-96 Principato di Domiziano.

86-89 Guerra contro i Daci.

88 Rivolta di Antonio Saturnino.

96-98 Principato di Nerva.

97 Istituzione del principato adottivo: Nerva adotta Traiano.

98-117 Principato di Traiano.

101-102 Prima guerra contro i Daci.

105-106 Seconda guerra contro i Daci.

114 Spedizione in Armenia.

115-117 Guerra contro i Parti.

117-138 Principato di Adriano.

122 Costruzione del vallo in Britannia.

132-135 Rivolta giudaica.

138-161 Principato di Antonino Pio.

161-180 Principato di Marco Aurelio.

161 Lucio Vero affiancato all’imperatore.

161-165 Guerra contro i Parti.

166 Epidemia di peste a Roma e in Italia, portata dalle truppe rientrate dalla guerra con i Parti.

167-180 Guerre contro i Marcomanni.

169 Morte di Lucio Vero.

180-192 Principato di Commodo.

193 Principati di Pertinace e Didio Giuliano.

193-211 Principato di Settimio Severo.

198 Conquista della Mesopotamia.

211-212 Principato di Caracalla e Geta.

212 Assassinio di Geta.

212-217 Principato di Caracalla.

212 Promulgata la Constitutio Antoniniana.

217-218 Principato di Macrino.

218-222 Principato di Eliogabalo.

222-235 Principato di Alessandro Severo.

226 Nel regno dei Parti alla dinastia degli Arsacidi si sostituisce quella dei Sasanidi, che iniziano una politica aggressiva verso Roma.

235-238 Principato di Massimino il Trace.

238-244 Principato di Gordiano III.

244-249 Principato di Filippo l’Arabo.

248 i Goti penetrano prima in Grecia, poi in Asia.

249-251 Principato di Decio.

251-253 Principato di Treboniano Gallo.

253-260 Principato di Valeriano.

256 Gallieno sconfigge gli Alemanni.

260 Valeriano è sconfitto e catturato dai Persiani di Shapur I.

260-268 Principato di Gallieno.

262 Odenato, re di Palmira, sconfigge i Persiani.

266-273 Dopo la morte del marito Odenato, Zenobia amplia l’autonomia del regno di Palmira.

267 Penetrazioni dei barbari in Asia Minore e nei Balcani.

268-270 Principato di Claudio II.

269 Sconfitta dei Goti a Naisso.

270-275 Principato di Aureliano.

271 costruzione delle mura aureliane attorno a Roma.

273 Sconfitta di Zenobia e crollo del regno di Palmira.

275-276 Principati di Tacito e Floriano.

276-282 Principato di Probo.

282-283 Principato di Caro.

283-284 Principato di Carino e Numeriano.

284-305 Principato di Diocleziano.

293 Repressione della rivolta in Egitto.

293 Istituzione della tetrarchia: due Augusti (Diocleziano e Massimiano), due Cesari.

(Costanzo Cloro e Galerio), con quattro capitali (Nicomedia, Milano, Treviri e Sirmio)

297 Pace con la Persia e ripresa del controllo della Mesopotamia.

301 Editto di Diocleziano in materia di prezzi.

303-304 Editti contro i cristiani.

306-337 Principato di Costantino.

312 Vittoria su Massenzio al Ponte Milvio.

313 Editto di Milano: libertà di culto concessa ai cristiani.

325 Concilio di Nicea.

330 Costantinopoli capitale.

337-353 Lotte per la successione a Costantino.

353-361 Principato di Costanzo.

357 Vittoria sugli Alemanni presso Argentorate.

361-363 Principato di Giuliano.

363 Morte di Giuliano in battaglia contro i Persiani.

363-364 Principato di Gioviano.

364-375 Principato di Valentiniano I.

375-383 Principato di Graziano e Valente.

375 ca. Penetrazione degli Unni in Europa.

378 Rivolta dei Goti.

378 Valente sconfitto e ucciso presso Adrianopoli.

379-395 Principato di Teodosio.

380 Editto di Tessalonica: cristianesimo unica religione di stato.

392-394 Eugenio si ribella a Teodosio ed è sconfitto sul fiume Frigido.

394-395 Ultima riunificazione dell’impero.

395 Teodosio muore: l’impero si divide in Impero d’Oriente (Arcadio) e Impero d’Occidente.

(Onorio)

dalla fine del IV sec. Si fanno più frequenti e minacciose le incursioni dei barbari in ogni zona dell’impero.

402 Stilicone sconfigge i Goti di Alarico a Pollenzo.

403 Stilicone sconfigge Alarico a Verona.

408 Stilicone, accusato di tradimento, è condannato a morte.

410 Roma è presa e saccheggiata dai Goti di Alarico.

451 Gli Unni di Attila sono sconfitti da Ezio ai Campi Catalaunici (presso Orléans).

453 Attila, devastata Aquileia, scende in Italia. Si accorda con papa Leone I e si allontana.

455 Roma è presa e saccheggiata dai Vandali di Genserico.

476 Odoacre depone l’ultimo imperatore d’Occidente, Romolo Augustolo.

dal 476 Nascita dei regni romano-barbarici.


Wolfgang Francesco Pili

Sono nato a Cagliari nell’aprile del 1991. Ho da sempre avuto nelle mie passioni, la vita all'aria aperta, al mare o in montagna. Non disdegno fare bei trekking e belle pagaiate in kayak. Nel 2010 mi diplomo in un liceo classico di Cagliari, per poi laurearmi in Lettere Moderne con indirizzo storico sardo all'Università degli studi di Cagliari con un'avvincente tesi sulle colonie penali in Sardegna. Nel bimestre Ottobre-Dicembre 2014 ho svolto un Master in TourismQuality Management presso la Uninform di Milano, che mi ha aperto le porte del lavoro nel mondo del turismo e dell'accoglienza. Ho lavorato in hotel di città, come Genova e Cagliari, e in villaggi turistici di montagna e di mare. Oggi la mia vita è decisamente cambiata: sono un piccolo imprenditore che cerca di portare lavoro in questo paese. Sono proprietario, fondatore e titolare della pizzeria l'Ancora di Carloforte. Spero di poter sviluppare un brand, con filiali in tutto il mondo, in stile Subway. Sono stato scout, giocatore di rugby, teatrante e sono sopratutto collaboratore e social media manager di questo blog dal 2009... non poca roba! Buona lettura

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *