Press "Enter" to skip to content

Satyricon – Petronio

Scopri i libri della collana o i servizi editoriali di Scuola Filosofica!

Iscriviti alla Newsletter!

Consigliamo la guida a Petronio e al Satyricon di Wolfgang F. Pili e Filosofia e letteratura a confronto di Chiara Cozzi


Abbiamo perso quasi per intero l’opera di quel grandissimo genio dell’antichità che è stato Petronio. Ma senza dubbio, quel poco che c’è rimasto del Satyricon rimane scolpito nella memoria come le pietre del Colosseo. La storia del Satyricon sarebbe molto lunga  Encolpio è un uomo reso impotente dal dio della fertilità, Priapo. Non sappiamo perché, ma è chiaro che egli ha profanato un rito caro al dio. Encolpio è innamorato di Gitone, uno schiavo di continuo conteso da donne e uomini per la sua straordinaria bellezza e intelligenza. Encolpio e il suo innamorato vivono insieme una variegata gamma di vicende incredibili, tra le quali la famosa cena di Trimalcione, celebre per la sua forza ironica e per la sua triste verità: i costumi sociali furono come furono già duemila anni fa. I discorsi alla tavola del Trimalcione, schiavo arricchito ma non per questo degno signore, sono tutti incentrati sulla tristezza dei tempi presenti, sulla crisi, proprio così!, incombente su tutto l’impero, sulla grandiosità del tempo che fu. Come sempre.

La traduzione di Piero Chiara è capace di restituire lo spirito di fondo dell’opera di Petronio, dissacrante nei confronti del sacro, irriverente di fronte ai pregiudizi, corrosivo di fronte al potere. La vita che si celebra nel Satiricon è quella dell’umanità così com’è, senza fronzoli. La realtà dei costumi sociali, sempre così assurdi, incomprensibili, vissuti nel nome del presente più spicciolo, mai giustificati concedono, tuttavia, la possibilità di sopravvivere anche all’Uomo, sebbene solo se sarà capace di districarsi tra mille ostacoli che l’assurdità gli frapporrà tra i piedi e il suo cammino.

Ma il punto più alto dell’opera è senza dubbio la sua eterna freschezza, lucidità e la capacità di divertire. Il lettore, lo possiamo garantire, si metterà a piangere all’idea di poter solo immaginare come finirà la vicenda dell’impotente Encolpio e del suo bello schiavo Gitone. Non per questo il Satiricon perde di senso ed anzi si ammanta di grande fascino: se l’immortalità esiste, Petronio con prepotenza esuberante se l’è garantita.


PETRONIO

SATARYCON

MONDADORI

EURO: 7,80.

PAGINE: 404.


Giangiuseppe Pili

Giangiuseppe Pili è Ph.D. in filosofia e scienze della mente (2017). E' stato assistant professor ed è il fondatore di Scuola Filosofica, coordinatore dell'associazione Azione Filosofica ed è il responsabile della collana dei libri di Scuola Filosofica. Egli è autore di numerosi saggi e di diversi articoli in riviste internazionali. In lingua italiana ha pubblicato numerosi lavori e libri. Scacchista per passione. ---- ENGLISH PRESENTATION ------------------------------------------------- Giangiuseppe Pili - PhD philosophy and sciences of the mind (2017). He is a former assistant professor in intelligence studies and he is the founder of Scuola Filosofica (Philosophical School) and the Co-Founder of the philosophical association Azione Filosofica (Philosophical Action). He is the editor in chief of the collective series of books based on the blog (Le Due Torri - Publisher). He is a prolific author nationally and internationally. He is a passionate chess player and (back in the days!) movie maker.

Be First to Comment

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *