Press "Enter" to skip to content

Scaccopoli – Mario Leoncini

Gli scacchi sono un gioco di società, un piacere per la mente, un’occasione pacifica per distrarsi dalla realtà della vita. Ma gli uomini riescono a mettere in mezzo anche i divertimenti innocenti al centro delle loro controversie. Scacchi e politica. Due categorie diverse. Gli scacchi, una frivolezza della vita. La politica, il fondamento dell’esistenza umana. Nessun punto di contatto. Eppure, forse non c’è mai stato un gioco a cui la politica è stata così legata e così interessata.

Mario Leoncini ricostruisce i legami più diversi che hanno visto gli Scacchi e la Politica uniti insieme in modo unico e chiaro. L’occhio dell’autore non è di nessun colore né si scopre mai tendenzioso nelle sue ricostruzioni o analisi. La precisione storica e l’attendibilità delle informazioni non è solo di facciata. E questo è mostrato con una buona bibliografia conclusiva e una serie di immagini di documenti storici e fotografie.

Il libro è composto di sei parti: Scacchi e comunismo, Scacchi e dittature di destra, Tragicità di Alekhine, Giudaismo e scacchi, Dopo la caduta del muro, i Politici. Attraverso questi sei capitoli Leoncini ripercorre le tappe fondamentali e i legami della politica unita agli scacchi. In controluce, però, si possono osservare anche curiosità di vario genere, interessanti non solo per gli scacchisti. Un esempio: il capitolo “Scacchi e il fascismo” inizia con queste parole: “Benito Mussolini non sapeva giocare a scacchi, ma più volte si fece fotografare davanti a una scacchiera”. Questo e molto altro si può trovare in questo libro.

La testimonianza più chiara di come l’autore abbia voluto parlare a tutti, non sta solo nella scelta di un lessico scorrevole o nell’attualità dell’argomento, ma anche nel fatto che nel libro non ci sono né partite né diagrammi o, più semplicemente, delle divagazioni di carattere tecnico che potrebbero scoraggiare un lettore non interessato specificatamente al gioco.

Un libro scritto non per scacchisti, ma per coloro che s’interessano di politica e per i curiosi. Un’opera, dunque, per tutti.


MARIO LEONCINI

SCACCOPOLI

PHASAR

PAGINE: 204.

EURO: 15,00


Giangiuseppe Pili

Giangiuseppe Pili è Ph.D. in filosofia e scienze della mente (2017). E' stato assistant professor ed è il fondatore di Scuola Filosofica, coordinatore dell'associazione Azione Filosofica ed è il responsabile della collana dei libri di Scuola Filosofica. Egli è autore di numerosi saggi e di diversi articoli in riviste internazionali. In lingua italiana ha pubblicato numerosi lavori e libri. Scacchista per passione. ---- ENGLISH PRESENTATION ------------------------------------------------- Giangiuseppe Pili - PhD philosophy and sciences of the mind (2017). He is a former assistant professor in intelligence studies and he is the founder of Scuola Filosofica (Philosophical School) and the Co-Founder of the philosophical association Azione Filosofica (Philosophical Action). He is the editor in chief of the collective series of books based on the blog (Le Due Torri - Publisher). He is a prolific author nationally and internationally. He is a passionate chess player and (back in the days!) movie maker.

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *