Press "Enter" to skip to content

Percorso di metaetica ed etica

Iscriviti alla Newsletter!


L’etica si divide in tre campi: metaetica, etica ed etica applicata. L’etica e la metaetica sono ancora campi fertili della ricerca filosofica, come vien chiarito in un articolo dedicato alle prospettive di ricerca filosofica. Nella metaetica si studiano i principi di razionalità generali dell’etica e il significato dei termini del discorso etico. Nell’etica si discute dell’applicazione dei principi valutati razionali nei termini della metaetica. Mentre nell’etica applicata si studiano particolari settori considerati eticamente sensibili: etica pubblica, bioetica, deontologie specifiche o problemi particolarmente interessanti dal punto di vista etico. Sulla disamina generale dei generi di approcci in questa importante disciplina filosofica: Etica descrittiva ed etica normativa e i tre generi dell’etica normativa. Partendo da campi di etica applicata, abbiamo almeno due articoli che considerano il problema della felicità in generale o rispetto alla specifica posizione di Cahn, uno che considera l’impossibilità di concepire la morte e la questione mai sufficientemente dibattuta sul diritto di mettere al mondo un figlio. Sempre nell’ambito etico è interessante stabilire la cesura tra etica e diritto, e se il diritto possa essere sufficiente a dirimere ogni questione eticamente rilevante Il paradosso di Sabatini. Per quanto riguarda i problemi legati alla responsabilità consigliamo la lettura del paradosso della responsabilità, e, per gli interessati, consigliamo l’analisi di Francesco Margoni sulla responsabilità degli psicopatici.

In generale è bene chiarirsi le idee sulla distinzione che sussiste tra norma e descrizione, condizione preliminare che assai spesso viene dimenticata nei corsi dedicati alla disciplina: Descrizione e norma in filosofia: una questione centrale in etica ed in epistemologia. Mentre è interessante sapere perché esistono argomenti filosofici a difesa di un’impostazione che ricerchi le condizioni di razionalità in etica: Il paradosso dell’etica irrazionale. Per gli interessati alle posizioni filosofiche sull’etica e sulla metaetica (non sempre distinte dai filosofi in due categorie del tutto differenti), si parte dalle posizioni storico-filosofiche classiche: Socrate, Platone, Aristotele, Epicuro, Epitteto, CiceroneSeneca con un articolo specifico al perfezionismo etico platonico. Esse, tuttavia, sono soggette ad alcune critiche generali (ad esempio Critica alla dottrina morale di Aristotele e La verità della relatività. Un’analisi breve contro il relativismo, semantico, epistemico e morale): si tenga presente che alcune critiche sono presenti all’interno delle schede specifiche dei singoli autori. Può interessare avere il percorso equivalente di filosofia antica.

Per un’introduzione generale alle tematiche dell’etica e della metaetica si possono leggere gli articoli di Francesco Margoni scandite in tre parti: Ragione ed emozione nella filosofia morale parte I, parte II e parte III. Per la presentazione specifica di alcuni autori: Filosofia Morale: le posizioni di le posizioni di Searle, Leibniz, Hume, Kant, Moore e Frankfurt. Per alcuni filosofi cristiani si vedano le singole schede oppure un riassunto sommario: da Agostino a Bonaventura.

Per chi desideri approfondire singoli autori classici moderni ci sono le schede di Hobbes, Locke, Hume, Berkeley e Spinoza che possono essere tutte interessanti per approfondire i singoli aspetti della loro posizione etica o metaetica. Importante, in tal senso, è la critica alle morali edonistiche classiche: Critica alla morale edonistica dell’empirismo da Hobbes a Hume. Per leggere una divertente analisi dell’etica kantiana, ancora non sufficientemente trattata su SF2.0: Kant e la legge 0 della robotica. Sull’utilitarismo è presente un articolo su uno dei principali autori, John S. Mill. Per concludere la disamina dei classici dell’etica è impossibile non ricordare Schopenhauer, ma soprattutto Nietzsche, a cui è dedicata una disamina specifica della sua posizione. Può interessare avere il percorso equivalente di filosofia moderna.

Posizioni metaetiche generali sono considerate in singole schede: antirealismo in etica, etica volontarista, intuizionismo razionalista e l’intuizionismo contemporaneo, l’etica secondo Max Weber, realismo naturalista in etica, la teoria dell’errore di Mackie, libertà e libero arbitrio, la critica di Moore al naturalismo etico. Può essere interessante anche un articolo di analisi sulla neuroetica. In generale, la guerra riguarda ambiti eticamente sensibili: su questo tema è interessante Guerra come attività culturale e l’analisi di A philosophy of war di Alexander Moseley.


Giangiuseppe Pili

Giangiuseppe Pili è Ph.D. in filosofia e scienze della mente (2017). E' stato assistant professor ed è il fondatore di Scuola Filosofica, coordinatore dell'associazione Azione Filosofica ed è il responsabile della collana dei libri di Scuola Filosofica. Egli è autore di numerosi saggi e di diversi articoli in riviste internazionali. In lingua italiana ha pubblicato numerosi lavori e libri. Scacchista per passione. ---- ENGLISH PRESENTATION ------------------------------------------------- Giangiuseppe Pili - PhD philosophy and sciences of the mind (2017). He is a former assistant professor in intelligence studies and he is the founder of Scuola Filosofica (Philosophical School) and the Co-Founder of the philosophical association Azione Filosofica (Philosophical Action). He is the editor in chief of the collective series of books based on the blog (Le Due Torri - Publisher). He is a prolific author nationally and internationally. He is a passionate chess player and (back in the days!) movie maker.

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *