Press "Enter" to skip to content

La crocera dello snark – Jack London

Scopri i libri della collana o i servizi editoriali di Scuola Filosofica!

Iscriviti alla Newsletter!

Consigliamo – Zanna Bianca – a cura di Francesco W. Pili e Filosofia e letteratura di Chiara Cozzi


Dopo quarant’anni Jack London aveva raggiunto grandi livelli di stima in tutta l’America e fu scrittore e giornalista affermato; aveva lavorato inoltre come lavandaio, raccoglitore di ostriche, spalatore di carbone, cercatore d’oro nel Klondhike, lavoratore come operaio e altri piccoli impieghi, che tra l’altro sono quasi tutti rintracciabili nel capolavoro Martin Eden. Dopo aver messo in piedi una fattoria di circa seicento ettari che gli garantì una certa e aggiuntiva tranquillità economica, London decise di coronare un sogno di coppia, insieme a sua moglie Charmian: fare il giro del mondo a bordo di un lussuoso ketch, lo “Snark”.

La crociera dello Snark non è, dunque, da classificarsi fra i romanzi dello scrittore americano, bensì fra i reportage e saggi. È un diario di bordo in cui London racconta per filo e per segno le disavventure e le avventure che vivrà dall’inizio della sua avventura iniziata a San Francisco fino alla fine in Australia, dove a causa delle sue precarie condizioni di salute fu costretto a ritornare in patria nel 1908, dunque solo un anno dopo la partenza dall’America.

La lettura di questo diario, tuttavia, non risulta trascinante ed emotivamente valida: Jack London riporta quasi telegraficamente ogni avvenimento, senza raccontarne i particolari che potevano essere avvincenti. L’unico capitolo che, a nostro avviso, merita una particolare nota positiva è quello in cui parla dei lebbrosi di Molokai nelle Hawaii.

Inoltre il viaggio della coppia di coniugi rimarca eccessivamente la visione del ricco nei confronti del più povero con “l’inferiorità” degli incivilizzati, un tema che ricorda le idee di Daniel Defoe nel suo Robinson Crusoe. London e Charmian, col passare delle pagine, ricordano i classici turista dall’aria snob che all’arrivo della loro lussuosa barca in ogni porto vengono accolti come eroi dai nativi dei vari luoghi. Come scrittore di romanzi d’avventura, London poteva probabilmente impegnarsi di più nella scrittura di questo reportage sterile e freddo e alle volte davvero di sgradevole lettura.


LONDON JACK

LA CROCERA DELLO SNARK

MATTIOLI

PAGINE: 250.

EURO: 18,00.


Wolfgang Francesco Pili

Sono nato a Cagliari nell’aprile del 1991. Ho da sempre avuto nelle mie passioni, la vita all'aria aperta, al mare o in montagna. Non disdegno fare bei trekking e belle pagaiate in kayak. Nel 2010 mi diplomo in un liceo classico di Cagliari, per poi laurearmi in Lettere Moderne con indirizzo storico sardo all'Università degli studi di Cagliari con un'avvincente tesi sulle colonie penali in Sardegna. Nel bimestre Ottobre-Dicembre 2014 ho svolto un Master in TourismQuality Management presso la Uninform di Milano, che mi ha aperto le porte del lavoro nel mondo del turismo e dell'accoglienza. Ho lavorato in hotel di città, come Genova e Cagliari, e in villaggi turistici di montagna e di mare. Oggi la mia vita è decisamente cambiata: sono un piccolo imprenditore che cerca di portare lavoro in questo paese. Sono proprietario, fondatore e titolare della pizzeria l'Ancora di Carloforte. Spero di poter sviluppare un brand, con filiali in tutto il mondo, in stile Subway. Sono stato scout, giocatore di rugby, teatrante e sono sopratutto collaboratore e social media manager di questo blog dal 2009... non poca roba! Buona lettura

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *